CANNABISERVICE 420 LIVE: alla luce delle motivazioni sarà festa doppia!

Chi non semina, non raccoglie! 20.04.2020 - IN DIRETTA dalle 12:00 alle 24:00 su FACEBOOK - YOUTUBE

Pubblicato il:

Temi: 

  • Ambiente
  • Cultura
  • Curiosità
  • Lavoro
  • Leggi
  • Medicina
  • Politica
  • Ricette
  • Salute
  • Storia

Il Cannabiservice ha organizzato un evento in streaming: CANNABISERVICE 420 LIVE!

La prima edizione del festival streaming persegue i medesimi obiettivi dell’associazione: portare nelle case delle persone la cannabis: informazione, cultura, medicina, orientamento verso la liberalizzazione dell’autoproduzione!
Senza soffermarci troppo sui risvolti sociali in merito a salute, economia, lavoro e libertà individuali, poiché li conosciamo tutti e il nostro intento non è fare polemica, ma solo libera informazione.

La coltivazione domestica di poche piante, legalizzata, con detenzione legittima e giustificata da regolare prescrizione medica, è la soluzione concreta ad un problema che aggrava la tensione del tessuto sociale da 13 anni.

Dalle 12:00 alle 24:00 il Cannabiservice 420 Live sarà in diretta sulla pagina Facebook dell’associazione (https://www.facebook.com/4annabiservice/):
  • informazione
  • dj set,
  • show cooking
  • live painting
  • cantanti
La motivata e calorosa partecipazione è ulteriore motivo di festa, tra i tanti ringraziamo: Valentina Varisco VALEFICENT, Terron Fabio (Sud Sound System), Mama Marjas,  Zakalicious, Nikaleo, DJ Spike (Official Boomdabash DJ), Don Ciccio & Congo (Party Hard), e molti altri.

Essendo stata imprevista l’irrefrenabile voglia di partecipazione, abbiamo organizzato un VideoParty. La mattina del 20.04.2020 ci si confronta su strain e patologie, tecniche di coltivazione, interviste ai genitori di piccoli pazienti, esperienze all’estero di imprenditori italiani e molto altro. Ci saranno: Giovanni Foresti (420 Arracolta), Leonardo Brunzini (Pikkanapa), Stefano Armanasco (FreeWeed e il Manifesto della Cannabis sottoscritto da molteplici realtà tra cui il CS), Dr. Luigi Bocci, Dr. Alfonso Gallo (ISZM).

Un evento stupefacente che irrompe alla sedentarietà pandemica è tanto Unico che faremo collegamenti in diretta con altre realtà parallele vicine o meno, come Meglio Legale, disobbedienze in atto come il Cannabis Cura Sicilia Social Club, legali, medici e farmacisti per dimostrare che gli obiettivi si raggiungono con l’unione non con l’arrivismo.
Seppure siamo sempre ben attenti a non utilizzare mai i cittadini, in quanto persone, come arieti ma dandogli gli strumenti di tutela per il riconoscimento dei propri diritti, in massa critica e consapevole.


Recenti motivazioni della Cassazione, affermano che la produzione domestica ad uso personale non ricade quindi nell'alveo dell’art 73, anzi dev'essere esclusa proprio in forza dell'interpretazione del *tipo di reato (difetto di tipicità)*; se la produzione è reato di pericolo presunto non necessita mai che il pericolo per il bene giuridico della salute sia concreto e attuale, allora questa lettura si può applicare solo nei casi in cui si può ritenere un *tipo di* produzione sempre finalizzata allo spaccio, e quindi non può non escludere dal titolo di reato, proprio per difetto di tipicità, tutti quei casi di produzione domestica ad uso personale. 

Per questi motivi - continua la cassazione - potrà essere applicata soltanto detenzione di sostanze, ex art 75. Ricordiamo anche che la ratio (motivazione) di queste sanzioni amministrative è esclusivamente quella di punire *l'acquisto illecito*, unico elemento che ha giustificato procedimenti e sanzioni anche per l'uso personale. L'attività di produzione a uso personale ricade e ricadrà comunque nell'art 75? oppure a fronte di una mancanza di offensività in assoluto, neanche l'art 75 potrà offrire una risposta punitiva su un comportamento inoffensivo? Riteniamo a questo punto che un intervento legislativo sia assolutamente necessario per garantire il rispetto dei diritti dei cittadini secondo il principio di Determinatezza: che  impone al legislatore modalità espressive di redazione della legge penale tali da garantire la massima puntualità, univocità e chiarezza del precetto

“Da tempo viene sottolineata la necessità di contrarre l’intervento del diritto penale a causa della progressiva dilatazione del ricorso alla sanzione penale, con pregiudizio per la sua natura di extrema ratio che determina una riduzione della funzione general-preventiva, propria della pena, ed una incapacità del sistema giudiziario, nel suo complesso, di accertare e reprimere i reati" 

ORA È IL MOMENTO DI CAMBIARE ROTTA! 

I pazienti cannabici sono spesso costretti, dalle condizioni economiche e dall’irreperibilità del farmaco, ad autoprodurre. Il Cannabiservice 420 Live è dedicato soprattutto a coloro che soffrono quotidianamento per l’assenza di riconoscimenti da parte delle istituzioni, partendo dal diritto alla salute, alla libertà di cura e all’etica botanica per cui vietare la vita è contro-natura.
 

Hai letto:
Titolo: CANNABISERVICE 420 LIVE: alla luce delle motivazioni sarà festa doppia!

Pubblicato il:

Temi: 

  • Ambiente
  • Cultura
  • Curiosità
  • Lavoro
  • Leggi
  • Medicina
  • Politica
  • Ricette
  • Salute
  • Storia

Condividi: